Luigi Pecorario
Consulente 231

Esperienze

L’Avv. Pecorario ha ottenuto il riconoscimento della qualifica di “Esperto in” nella materia relativa alla “Responsabilità Amministrativa degli Enti ai sensi del Decreto Legislativo n. 231/2001” deliberata durante l’adunanza del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma del 17 marzo 2016.

Negli anni ha sviluppato un’approfondita conoscenza ed esperienza nell’ambito della Compliance 231 fornendo consulenza sia nella fase di adozione che di aggiornamento del Modello di Organizzazione e di Gestione, acquisendo altresì specifico know-how nelle difesa giudiziale delle società e degli enti sottoposti a processo penale.

É inserito nell’”Elenco dei Componenti Esterni” tenuto dalla funzione DICOMP “Compliance Integrata” di Eni SpA, utile all’individuazione dei Componenti di Organismi di Vigilanza (“OdV”) istituiti da società controllate o dei componenti dei Compliance Supervisory Body (“CSB”) istituiti dalle società controllate estere, ai sensi del sistema normativo “Management System Guideline (MSG)” adottato da ENI SpA.

È presidente ovvero componente dell’Organismo di Vigilanza di diverse società operanti su tutto il territorio nazionale.

É membro dell’Associazione dei Componenti degli Organismi di Vigilanza ex D.Lgs. n. 231/2001 “AODV”.

Cura la redazione degli adempimenti in materia di Anticorruzione e Trasparenza quali misure di prevenzione integrative del Modello 231.

Dal 2013 collabora costantemente con la Rivista231 curando con articoli e contributi le tematiche sostanziali e processuali relative al Decreto 231.

E’ coautore, unitamente all’avvocato Cataldo Intrieri, del capitolo dedicato al Traffico di influenze illecite, nel volume “Politica e Potere. È ancora necessaria una legge sulla Lobby?”, AA.VV., a cura di V. Mascellaro e C. Pappagallo, Gennaio 2019.


Articoli di LUIGI PECORARIO:

“Responsabile amministrativo” (Apicale) e “Consulente fiscale/Commercialista” (Sottoposto): il loro “apprezzabile contributo al compimento delle attività illecite”.

28 Gen 2021

Due pronunce che offrono interessanti spunti di riflessione in tema di perimetro di responsabilità penale e mappatura del rischio nei reati tributari 231: il carattere prevenzionistico e qualificante del compliance program nel Modello 231 di “organizzazione e gestione” (ex art. 6) e nel Modello 231 di “organizzazione, gestione e controllo” (ex art. 7). Giurisprudenza

Organismo di diritto pubblico & Apicali & Peculato (…231): l’accertamento della qualifica soggettiva di incaricato di pubblico servizio

21 Gen 2021

Ai fini dell’individuazione della qualifica soggettiva di incaricato di pubblico servizio “non rileva la veste societaria (dell’ente), dovendosi avere riguardo al tipo di attività svolta , in quanto riflettente il pubblico servizio, che mira a realizzare interessi pubblici”. La Suprema Corte ravvisa pertanto “l’indifferenza della natura di organismo di diritto pubblico rispetto all’esigenza di accertare la qualifica soggettiva […]

La Vigilanza sull’Organismo di Vigilanza? Sequenza di conseguenze “evitabile”: un ragionamento scivoloso – Breve nota alla norma 5.5. CNDCEC “Rapporti con l’organismo di vigilanza” (Principi di comportamento del Collegio Sindacale di società non quotate) Documento in consultazione – Ottobre 2020

19 Nov 2020

Premesse   Nessun dubbio che il MOG 231 sia parte integrante dell’assetto organizzativo, amministrativo e contabile istituito da una società exart. 2086 c.c.. Nessun dubbio dunque che il Collegio Sindacale abbia il compito ed il potere di vigilare sulla corretta adozione del MOG 231 exartt. 2403 e 2043-bis c.c… Nessun dubbio ancora che si tramandi […]

MESSA ALLA PROVA & 231

30 Ott 2020

Cosa ci lascia la recente pronuncia dell’Ufficio GIP di Modena? (Udienza del 21 settembre 2020) Dopo alcune appassionanti ed indimenticabili giornate trascorse all’U.E.PE. di Roma “per messe alla prova” di persona fisica, a mio parere le seguenti considerazioni: 1)  L’ordinanza – di cui si tratta – di sospensione del procedimento con messa alla prova non tratta […]

231 & Decreto motivato di archiviazione: un percorso argomentativo all’insegna del tecnicismo giuridico-operativo

08 Ott 2020

Il percorso argomentativo desumibile dalle motivazioni del decreto di archiviazione emesso ex dell’art. 58 del Decreto consente di apprezzare l’iter logico-giuridico seguito dal PM nell’accertamento dell’illecito nelle indagini preliminari 231 (Procura di Como). 1) La concreta attuazione e la piena effettività del MOG 231: previsione di specifiche procedure e protocolli in relazione ai reati da prevenire e […]


Contatta l'avv. Luigi Pecorario